La stagione dello shopping natalizio è sempre un punto di riferimento per i marketer e i consumatori.

Ma per la maggior parte delle persone, le festività dello scorso anno sono state molto diverse in termini di socializzazione con gli amici e di riunioni familiari. E per molti marketer ciò ha comportato il doversi affidare più del solito ai canali digitali per raggiungere i consumatori.

In che modo questo influenzerà la preparazione allo shopping natalizio di quest'anno? Sitecore ha collaborato con Advanis per condurre una ricerca che offre uno sguardo sulle tendenze che i marketer devono conoscere per il resto dell'anno.

Abbiamo intervistato 400 marketer negli Stati Uniti e nel Regno Unito e i risultati forniscono approfondimenti interessanti per i marketer che si concentreranno sui prossimi mesi e sul modo in cui raggiungere i potenziali clienti prima che lo shopping natalizio aumenti seriamente.

Ecco una panoramica di ciò che abbiamo scoperto, con un link al report scaricabile alla fine di questo blog.

Una prospettiva più luminosa

Un anno impegnativo per molte aziende ha reso l'imminente periodo delle festività un momento cruciale sia negli Stati Uniti sia nel Regno Unito:

  • Il 46% dei marketer negli Stati Uniti e il 56% nel Regno Unito afferma che, dal punto di vista finanziario, quest'anno per la loro attività è stato difficile o fortemente ostacolato dalla pandemia
  • L'85% dei marketer negli Stati Uniti e l'83% nel Regno Unito è pienamente/abbastanza d'accordo sul fatto che questo periodo natalizio deciderà le sorti delle loro attività

Questa è la notizia più preoccupante. La buona notizia invece è che i consumatori si trovano nello stato d'animo giusto per iniziare il loro consueto shopping natalizio in anticipo quest'anno, creando presupposti positivi per le aziende affinché registrino buoni risultati di vendita.

Comprendere i comportamenti, le motivazioni e i desideri dei consumatori – che potrebbero essere cambiati dall'anno scorso – sarà fondamentale per i marketer che intraprendono il percorso verso la massimizzazione delle loro opportunità.

Una rivoluzione del Black Friday?

Anche se il Black Friday è diventato un evento fisso nel periodo pre-natalizio, un aspetto interessante della nostra ricerca è il modo in cui i marketer si stanno approcciando a quello che è tipicamente il giorno di shopping più impegnativo dell'anno.

Negli Stati Uniti, l'85% sta utilizzando la pandemia come motivo per “reimpostare” le pratiche di vendita del Black Friday. E sebbene quest'anno il 60% abbia in programma un'offerta per il Black Friday, si tratta di una diminuzione del 17% rispetto all'anno scorso. Oltre il 75% limiterà le promozioni solo al weekend del Black Friday.

Le aziende di piccole e medie dimensioni hanno meno probabilità di pianificare un'offerta per il Black Friday nel 2022, con molti che affermano che l'interesse dei consumatori è diminuito o che l'evento ha un impatto negativo sulla spesa in altri periodi dell'anno.

Sebbene il calo dei marketer che pianificano le offerte per il Black Friday sia meno marcato nel Regno Unito (4% in meno rispetto all'anno scorso), un terzo di loro concorda fermamente sul fatto che il Black Friday abbia bisogno di essere ridefinito o che sia sinonimo di cultura consumistica e risulti obsoleto.

La tempistica è tutto

Anche se il Black Friday sta cambiando, molti consumatori non aspettano fino a quel momento per iniziare lo shopping natalizio.

Circa il 33% degli intervistati negli Stati Uniti ha dichiarato che comincerà a fare acquisti prima della fine dell'estate, mentre un giovane su tre inizierà a fare acquisti in anticipo quest'anno per sfruttare i saldi, distribuire le spese ed evitare assembramenti.

Allo stesso tempo, i marketer stanno affrontando i problemi della supply chain e adottando misure significative per evitarli. Negli Stati Uniti, il 97% ha dichiarato che l'anno scorso la propria attività ha affrontato sfide legate alla supply chain. L'effetto domino è che i marketer contano di aumentare la domanda dei consumatori prima e durante le festività, nonché di potenziare gli ordini di prodotti per il periodo.

Grazie alla preparazione e alla comprensione precoce dei clienti, i marketer possono connettersi con loro a livello umano e guidarli lungo il percorso d'acquisto. Per poter sfruttare al meglio questo periodo natalizio cruciale, non c'è momento migliore del presente per iniziare a farlo. 

Per vedere tutti gli approfondimenti del nostro sondaggio tra i marketer, puoi scaricare il report degli Stati Uniti e il report del Regno Unito.

Paige O'Neill è Chief Marketing Officer di Sitecore. Collegati con lei su LinkedIn.