La creazione di contenuti per le campagne di marketing digitale è complessa. Un singolo concetto può trasformarsi in mesi di stesura e rilavorazione prima che i risultati finali raggiungano il pubblico. Non c'è da stupirsi se da uno studio è emerso che due terzi dei responsabili decisionali hanno dichiarato che la competenza della loro azienda in merito ai contenuti sarà fondamentale per il successo nei prossimi 5-10 anni.

Il budget, il tempo e le risorse del tuo team possono diventare rapidamente un ostacolo se la tua azienda non dispone degli strumenti giusti per ottimizzare la collaborazione tra le menti del marketing e quelle dell'esperienza. E con il recente report globale sul content marketing, che rivela che il 97% degli intervistati afferma che quest'anno il content marketing farà sicuramente parte della loro strategia di brand marketing globale, impegnarti per garantire che il tuo team creativo possa conseguire il massimo risultato, accelerando al contempo il tempo di consegna, ti assicurerà un vantaggio competitivo.

Come puoi iniziare a colmare le lacune nella creazione di contenuti nella tua azienda? Ecco i quattro passi per aiutare il tuo team a lavorare meglio insieme.

 

Fare la differenza: maturità digitale ed esecuzione dei contenuti
Ottieni la guida →

1. Centralizza il tuo spazio di creazione dei contenuti

Dall'ideazione del progetto alla distribuzione digitale: dove il tuo team pianifica, crea ed esegue le strategie di marketing con la massima priorità del tuo brand? Se ti vengono in mente più piattaforme e spazi creativi, centralizzare il ciclo di vita del content marketing sotto un unico tetto può essere un passo fondamentale per offrire al tuo team un ambiente collaborativo in stile hub. Può fungere da base per i flussi di lavoro, garantendo una struttura operativa uniforme in tutta l'azienda con strumenti condivisi.

 

I principali vantaggi dell'adattamento di questo modello includono la riduzione delle attività ridondanti che il tuo team deve svolgere per mantenere i flussi di lavoro organizzati e aggiornati in più spazi collaborativi, che rallentano la produttività del 30% secondo quanto segnalato.

2. Rendi facilmente accessibili le tue risorse completate

Dopo che il team ha lanciato con successo una nuova campagna di marketing, cosa succede alle risorse? Il tuo team o altri al di fuori del marketing possono ottenere un valore aggiunto dai contenuti creando versioni per le lingue, i settori, le ottimizzazioni della ricerca o la personalizzazione del web e dell'account?

Può essere un'opportunità persa se i tuoi team creativi in tutta l'azienda non hanno accesso a risorse interne che consentono loro di basarsi sul lavoro precedente del tuo brand. Conservare i contenuti in un'unica soluzione di gestione delle risorse digitali (DAM) è un passaggio fondamentale per contribuire a colmare questa lacuna tra i team responsabili dei contenuti.

Un DAM può aiutarti ad aumentare la velocità di accesso alle nuove risorse di contenuti del 47% riducendo il tempo di ritardo dall'inizio alla consegna. Un esempio di come è stato il successo all'interno di Sitecore grazie al nostro DAM: abbiamo definito una tassonomia che consente alle persone di tutta l'azienda di trovare facilmente i contenuti esistenti che possono poi essere modificati per ottenere rapidamente una variazione di tale risorsa sul mercato. Il sistema acquisisce anche i dettagli delle risorse per aiutare a connettere gli utenti con i proprietari dei contenuti, i file e gli URL della landing page, dove una risorsa appare sul nostro sito web.

3. Elevare barriere contro la trasparenza organizzativa

Ogni team del marketing ha i propri punti deboli e inefficienze. Le aree comuni in cui i marketer subiscono un rallentamento si verificano durante le richieste di approvazione, la condivisione, la creazione di versioni e la localizzazione dei documenti. Le barriere nel flusso di lavoro per la creazione di contenuti della tua azienda, come i silos, la disconnessione tra i team o il controllo limitato dell'accesso, influiscono su tutto, dalla scalabilità all'abbandono dei dipendenti, soprattutto all'aumentare delle richieste di produzione. La rimozione delle barriere alla trasparenza elimina le congetture e le sfide che si presentano con gli ostacoli.

Poco importa se il tuo team sia di piccole o grandi dimensioni, gli strumenti chiave per consentirgli di collaborare in modo efficace all'interno di uno spazio di gestione dei contenuti centralizzato stanno utilizzando strumenti di ottimizzazione del flusso di lavoro. Funzionano come risorse condivise di pianificazione, produzione e governance dei contenuti, così il tuo team avrà la possibilità di capire ogni aspetto di una campagna, chi deve fare cosa e quando sarà completata. La visibilità manterrà tutti sulla stessa lunghezza d'onda, senza passaggi extra e accelerando i tempi di produzione.

4. Elimina la distanza tra i collaboratori dei contenuti

Team remoti, differenze di fusi orari, orari di ufficio flessibili: il modo in cui lavoriamo si sta evolvendo di pari passo con le mutevoli dinamiche globali e tecnologiche. Ma il tuo brand è in grado di promuovere la creatività del marketing indipendentemente da dove si trovano i tuoi collaboratori nel mondo? Un sistema di gestione dei contenuti (CMS) eseguito sul cloud può trasformare la tua produzione di contenuti tradizionale in un sistema Content-as-a-Service (CaaS), espandendo una migliore collaborazione tra i creatori di contenuti e il marketing, l'IT e gli sviluppatori.

In parole povere, CaaS è una versione specifica della tecnologia Software as a Service (SaaS) ed è caratterizzata da un CMS headless, che garantisce alle aziende la libertà di offrire contenuti sul backend senza doverne creare di specifici per ogni dispositivo che vi accederà dal lato utente. La flessibilità del cloud permette una collaborazione interaziendale intelligente che può aiutarti a potenziare la scalabilità a livello globale.

Continua a scoprire di più su come superare gli ostacoli all'esecuzione dei contenuti.

Monica Lara è Senior Content Marketing Manager di Sitecore. Seguila su LinkedIn e Twitter.