Adottare un hub di contenuti non è solamente una decisione finanziaria. Si tratta di un cambiamento sistemico della cultura e del flusso di lavoro che avrà un impatto positivo su tutte le aree della tua azienda, purché tutti vi partecipino.

Con solo il 46% delle aziende che prende decisioni sulla tecnologia CX sulla base di una strategia allineata, è fondamentale per la salute del tuo brand e della sua strategia di contenuti che la tua leadership supporti in modo armonioso l'implementazione di un hub di contenuti di marketing da parte della tua azienda.

Quando si tratta di assicurarsi il consenso del team dirigenziale, l'importanza di convincere questo organo ad allocare il budget è minore rispetto a quella di istruirlo sui vantaggi che un content hub porterà a livello interdipartimentale. Dopo tutto, ogni reparto misurerà il ROI in modo diverso e un content hub consente alle aziende di realizzare il ROI in diverse aree, tra cui la produzione di contenuti, l'esperienza del dipendente e il lifetime value di un cliente.

In questo blog, analizzeremo sei passaggi per ottenere l'approvazione del team dirigenziale per un content hub. Esaminiamo la definizione di un content hub prima di entrare nel vivo delle tattiche. 

Cos'è un hub di contenuti (e perché le aziende ne hanno bisogno)?

Un hub di contenuti è una soluzione operativa end-to-end che ospita tutte le risorse digitali della tua azienda e altri contenuti in un unico sistema. Fungendo da archivio centralizzato, unifica la pianificazione, la programmazione e l'organizzazione della produzione di contenuti e fornisce una visione completa di tutte le tue risorsedi contenuti .

Mentre ci avviciniamo al 2021, il valore strategico di un content hub non può essere sottovalutato. Gli ambienti B2B e B2C ora richiedono strategie di contenuti complessi per supportare la personalizzazione, una distribuzione multisito agile con la coerenza del brand e esperienze omnicanale senza soluzione di continuità.

Questi requisiti esterni impongono ai team di marketing enormi esigenze per creare esperienze memorabili basate sui contenuti in tutti i punti di contatto, inclusi siti web, social media, applicazioni mobili e dispositivi connessi all'IoT.

Mentre continua ad aumentare la domanda di più contenuti su un crescente numero di canali digitali, gli esperti di marketing hanno bisogno di un modo per creare e gestire in modo efficiente le loro risorse di contenuti e mettere in pratica l'offerta di esperienze, altrimenti rischiano di perdere il loro pubblico rispetto alla concorrenza.

Le aziende hanno anche bisogno di un hub di contenuti per ridurre i costi dovuti ai contenuti doppi e a una produzione di contenuti inefficiente, espandendo al contempo la portata degli stessi e semplificando i processi per i loro marketer e sviluppatori.

I sistemi di Digital Asset Management (DAM) forniscono un po' di aiuto, ma l'archiviazione delle risorse è solo uno dei tanti casi di utilizzo che un content hub risolve nell'intero ciclo di vita dei contenuti.

I sei passaggi per ottenere l'approvazione del team dirigenziale per un hub di contenuti

1. Valuta lo stato attuale del tuo brand

Essendosi evolute drasticamente negli anni le customer experience (CX), lo stesso è avventuo anche con le aspettative dei consumatori. Secondo una ricerca condotta da Sitecore e dai nostri partner, il 90% delle aziende considera la CX un elemento di differenziazione competitiva. Prima di intraprendere il viaggio verso un hub di contenuti, devi valutare l'attuale offerta di customer experience del tuo brand, in modo corretto e onesto.

Determina quali sono le parti dell'azienda un content hub ti aiuterà a migliorare di più e utilizza queste aree per guidare la tua strategia.

Ad esempio, esamina domande come: il tuo team di marketing è in grado di ideare, produrre e pubblicare contenuti mentre cresce il business e mantiene gli orari delle campagne? Sei attualmente in grado di personalizzare i contenuti su tutti i canali e dispositivi? Il tuo team è completamente allineato sulla strategia dei contenuti e sugli obiettivi di personalizzazione nei prossimi 12 mesi?

Fai il punto della situazione e identifica il modo in cui la tua customer experience influisce sulle conversioni. Il tuo processo di valutazione dovrebbe includere la valutazione dei tuoi Net Promoter Score (NPS), la determinazione del livello di coinvolgimento dei clienti nei tuoi contenuti, il livello di conversione di ciascun contenuto e la valutazione del ROI dei contenuti del tuo brand. Infine, anche il coinvolgimento e la soddisfazione dei dipendenti sono fondamentali, poiché sono queste le persone che creeranno le esperienze di contenuti che i clienti richiedono.

2. Evidenziare le aree problematiche

Quando si tratta di contenuti, un'area problematica comporta quasi sempre inefficienze. Un'inefficienza nei contenuti è qualsiasi lacuna tra la domanda di contenuti da parte dei consumatori e la capacità di un team del marketing di offrire tali contenuti. Senza identificare dove si trovano i colli di bottiglia dei tuoi contenuti, rischi di rallentare la creazione, la distribuzione e la performance complessiva dell'esperienza digitale del tuo brand.

Un'inefficienza potrebbe essere semplice quanto la quantità di tempo che i dipendenti impiegano per trovare i contenuti esistenti e le risorse digitali. Quando non disponi di un hub di contenuti che funga da unica fonte di verità, si può arrivare alla duplicazione di contenuti tra repository a causa dei silos tecnologici. Se i team di produzione dei contenuti o i membri del team non sono allineati, potrebbero verificarsi ritardi nel lancio sul mercato

Mostra come un content hub può risolvere i silos organizzativi che si verificano quando i diversi dipartimenti all'interno della tua azienda non sono in grado di comunicare e collaborare correttamente, e i silos tecnologici in cui le persone all'interno di un'azienda non dispongono dei necessari strumenti e risorse per svolgere le proprie mansioni in modo efficace.

Per saperne di più: Come riconoscere e risolvere le inefficienze dei contenuti

3. Dipingi un'immagine del futuro digitale ideale del tuo marchio

Il futuro digitale del tuo brand dipende non solo dai tuoi obiettivi, ma anche dal tuo punto di partenza. Dopo aver valutato lo stato attuale della CX del tuo marchio, valuta se sei sulla buona strada per raggiungere i tuoi obiettivi.

Per molte aziende, questi obiettivi comporteranno una qualche forma di trasformazione digitale. Evidenzia in che modo un content hub supporta il tuo percorso attraverso:

  • Allineamento organizzativo: Un content hub può risolvere il disallineamento del team eliminando i compartimenti stagni e facendo lavorare IT e marketing sulla stessa pagina.
  • Integrazioni ottimizzate e migliorate: Identificando i processi, le tecnologie, le risorse e le partnership necessarie per la crescita del tuo brand, puoi tracciare un percorso verso un futuro digitale ideale, utilizzando un content hub per facilitare tutti questi processi con integrazioni fluide.
  • Un'esperienza digitale migliorata: Con l'aumento della domanda di contenuti da parte dei clienti, la creazione di un'esperienza omnicanale sarà in prima linea per la maggior parte delle aziende digitali. Un hub di contenuti può fornirti le funzionalità per produrre contenuti scalabili su più canali per i tuoi diversi prodotti e personas che intraprendono il loro customer journey.

4. Crea casi d'uso che dimostrino il valore del content hub

Una volta stabilito il tuo futuro digitale ideale, è importante fornire esempi tattici specifici o casi d'uso per dimostrare in che modo un content hub può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Ad esempio, se hai un obiettivo che si allinea al miglioramento dell'esperienza digitale, fai in modo che un content hub possa migliorare la qualità dei contenuti attraverso processi migliori, revisioni più rapide e linee guida sui contenuti e sul brand più facilmente accessibili. Ciò può portare a un time-to-market più rapido grazie alle minori duplicazione dei contenuti e all'eliminazione dei silos.

Mostra come l'approccio strutturato alla produzione di contenuti e la razionalizzazione delle attività di marketing possono offrire una migliore visibilità della supply chain creativa e delle risorse man mano che la produzione di contenuti aumenta e vengono utilizzati più canali.

La maggiore collaborazione trovata attraverso un content hub può aprire nuove vie di comunicazione non solo per il marchio, ma anche per il personale interno, riducendo in ultima analisi il turnover dei dipendenti. Inoltre, la migliore tracciabilità fornita dall'hub dei contenuti facilita ai brand la verifica dei loro contenuti e delle risorse digitali per riutilizzarli in modo più efficiente.

5. Allevia le preoccupazioni sul budget

L'implementazione di un content hub richiede investimenti. E i membri della C-suite potrebbero essere scettici sui vantaggi di un hub di contenuti, specialmente come secondo Gartner, quasi il 60% dei leader del marketing prevede di tagliare i propri budget per il MarTech nel prossimo anno. Mostra al tuo team di leadership come un content hub sia un investimento positivo per il ROI.

Senza un hub di contenuti, è probabile che spendiate di più quando le soluzioni sono separate e la formazione del personale su diversi altri sistemi per gestire il processo di contenuti è inefficiente. Molti brand soffrono perché i loro contenuti sono sparpagliati, sono soggetti a una mancanza di collaborazione adeguata e di sfide nell'offrire esperienze omnicanale e scalabilità.

Un content hub può aiutare a potenziare la personalizzazione, la gestione dell'esperienza, la creazione di una strategia di contenuti agile e la produzione di esperienze omnicanale attraverso la fornitura al personale della tecnologia e dei flussi di lavoro necessari.

E poiché molte aziende e singoli individui si sono spostati verso lo smart working, un content hub semplifica le cose. Secondo un sondaggio PwC del 2020, il 30% dei dirigenti prevede la necessità di meno spazio in ufficio grazi al lavoro da remoto, mentre il 55% si sta preparando a offrire ai dipendenti un giorno di lavoro da casa alla settimana. Il flusso di lavoro centralizzato con un hub di contenuti aiuta a facilitare il lavoro da remoto, garantendo al contempo la massima collaborazione.

6. Assicurati gli alleati dall'alto

Concentrati sugli imperativi aziendali chiave che sono la priorità per il responsabile decisionale dirigenziale. L'obiettivo dovrebbe essere convincere il CMO in modo da portare la conversazione al CIO e poi al CEO.

Per i CMO, la conversazione dovrebbe concentrarsi sui parametri del pubblico influenzato positivamente grazie a campagne di marketing più rapide, alla capacità degli esperti di marketing di pubblicare e modificare i contenuti in modo autonomo e a un team di marketing più efficiente che ha i propri contenuti organizzati. Tutti questi vantaggi si combinano per fornire una migliore esperienza digitale al cliente, con conseguente aumento dei tassi di conversione. Un content hub può diventare un catalizzatore per il cambiamento in tutti i reparti.

Per il CIO, il tuo caso può riguardare le API che rendono un content hub così utile per gli sviluppatori che desiderano combinare e abbinare i framework che utilizzano, e per liberarli dalle continue richieste di marketing. Poiché un content hub è una soluzione software-as-a-service (SaaS), elimina la necessità di gestire l'infrastruttura o gli aggiornamenti. Inoltre, connettendosi con le API, si riducono i costi e la formazione necessari per più componenti software MarTech fornendo invece l'architettura per una facile integrazione nel tuo stack MarTech esistente.

Inoltre, i CIO saranno lieti di eliminare l'onere del loro team di gestire l'infrastruttura, navigare tra gli aggiornamenti e integrare più strumenti nel proprio stack MarTech.

Una volta formati i tuoi alleati e creato il tuo caso per il CEO, crea il tuo caso basandoti sui risparmi in termini di costi che puoi ottenere grazie a un content hub.

Costruisci un business case completo per garantire l'approvazione della dirigenza

I brand più lungimiranti stanno percorrendo la strada della semplificazione della produzione di contenuti per fornire ai marketer gli strumenti e la libertà di cui hanno bisogno per entrare sul mercato in modo rapido e autonomo.

Combinando i sei passaggi precedenti, sarai in grado di creare un business case completo per ogni membro della dirigenza, dimostrando che un content hub renderà il viaggio più fluido.  

Un content hub ha le funzionalità per soddisfare il CEO, il COO e il CFO quando si tratta di ridurre i costi. Analogamente, i CTO, i CIO e i CMO trarranno il massimo vantaggio dai miglioramenti quotidiani ai flussi di lavoro di produzione dei contenuti, dall'eliminazione dei silos, nonché da una maggiore flessibilità grazie a un'architettura basata su API e a molteplici opzioni per la pubblicazione dei contenuti.

La buona notizia è che non devi creare un argomento a breve termine solo per proteggere l'investimento necessario per distribuire il tuo content hub. Al contrario, una solida soluzione di content hub contribuirà a un allineamento duraturo tra la tua azienda e gli altri partner di contenuti.

Per far progredire i loro contenuti e la loro azienda, sempre più aziende si rivolgono a Sitecore Content Hub™, che consente ai marketer di gestire l'intero ciclo di vita dei contenuti, liberando gli sviluppatori dall'onere di costruire come ritengono opportuno e soddisfano la leadership consentendo di risparmiare sui costi.

Scopri di più su come creare un caso per un hub di content marketing .

Jose Santa Ana è Product Marketing Director in Sitecore. Lo trovi su LinkedIn.