Vai al contenuto principale

Soluzioni di e-commerce headless

I sistemi di e-commerce tradizionali presentano limitazioni che possono rallentare il time-to-market. Scopri come i vantaggi del commerce headless possono sostenere le tue sfide, rendere a prova di futuro lo stack tecnologico e mantenere competitiva la tua azienda.

CAPITOLO 1

Elimina gli svantaggi del commerce tradizionale

Quando l'e-commerce è diventato la customer experience di riferimento per i consumatori, ha creato un nuovo mondo di possibilità di vetrine digitali facili da usare. Tuttavia, ha anche causato complessità per le aziende di e-commerce che avevano necessità di una maggiore flessibilità per scalare al bisogno e di sistemi per archiviare, organizzare, gestire e fornire la propria gamma di cataloghi di prodotti, prezzi e contenuti di esperienze digitali omnicanale.

Le soluzioni di e-commerce headless risolvono questi problemi. Una soluzione di commerce “tradizionale” o “monolitica” offre funzionalità front-end (descrizioni dei prodotti, recensioni dei clienti ecc.) e back-end (gestione dell'inventario, spedizione ecc.) in un'unica piattaforma integrata, tuttavia esploreremo come possa anche comportare significativi svantaggi che un approccio headless è in grado di superare.

Diamo un'occhiata a come le migliori piattaforme di e-commerce headless consentono ai brand di rendere a prova di futuro il loro stack tecnologico, ridurre il costo totale di proprietà e assicurare una maggiore agilità per offrire la customer experience che i consumatori preferiranno rispetto alla concorrenza.

CAPITOLO 2

Tradizionale o headless: perché l'approccio monolitico può costare tempo e denaro

Esistono quattro motivi principali per cui i sistemi di e-commerce monolitici possono costare una quantità eccessiva di tempo e denaro, e per molte aziende oggi è ancora un dato di fatto:

  • Mancanza di agilità: la natura complessa e dispendiosa in termini di tempo delle piattaforme di e-commerce tradizionali rallenta il ciclo DevOps e il time-to-market, fattore che impedisce alle aziende di e-commerce di essere sempre al passo con le esigenze e le aspettative dei clienti e anche con i cambiamenti rapidi del mercato. Il mondo dello shopping online è incessantemente competitivo e i sistemi di e-commerce monolitici pongono i brand in una condizione di svantaggio competitivo.
  • Rischi per la continuità operativa: i componenti di un'architettura di commerce monolitica sono intrinsecamente dipendenti, e ciò significa che se un uno di essi presenta un problema, l'intera funzionalità dell'e-commerce può venire compromessa. Le conseguenze possono essere gravi. Ad esempio, il sito web di Amazon è andato in crash per un'ora in occasione del “Prime Day” del 2018, evento che si stiam sia costato all'azienda 72-99 milioni di dollari.
  • Richieste eccesive di test: per mitigare i rischi di problemi — o peggio, di tempi di inattività di un sito web di e-commerce — dopo una modifica, un aggiornamento o un upgrade, le aziende che utilizzano un sistema di e-commerce monolitico sono tenute a testare e ritestare (e a volte a ripetere il secondo test!). Si tratta di un processo molto lungo che richiede un team dedicato di ingegneri informatici.

CAPITOLO 3

La nascita (e la riscossa!) delle soluzioni di e-commerce headless

Fortunatamente, la storia non finisce qui. In risposta a questi ostacoli e limitazioni, a diventare protagonista è un tipo di piattaforma espressamente superiore: soluzioni di e-commerce headless.

Come suggerisce il termine, le piattaforme di e-commerce headless separano i due elementi principali della piattaforma: il front-end (rivolto alla clientela, applicazione per l'offerta dei contenuti) e il back-end (sistema di gestione dei contenuti o piattaforma di esperienza digitale). In particolare, il sistema back-end di una soluzione di e-commerce headless non dispone di un livello di presentazione integrato. I brand possono invece offrire contenuti a vari siti di e-commerce e punti di contatto tramite interfacce di programmazione delle applicazioni (API).

Concettualmente, “head” (testa) in “headless” si riferisce all'interfaccia utente, vale a dire i consumatori. Una soluzione di e-commerce headless consente agli sviluppatori di accedere alle funzionalità back-end tramite API e di creare una gamma praticamente illimitata di interfacce utente, offrendo qualsiasi customer experience desiderino.

CAPITOLO 4

La flessibilità e la scalabilità delle soluzioni di e-commerce headless

Come discusso, apportare modifiche a una soluzione di commerce monolitica risulta generalmente costoso e rischioso, e rende le successive modifiche ancora più difficili in futuro. Questo non è il caso delle soluzioni di e-commerce headless, poiché le modifiche ai framework front-end non richiedono variazioni al sistema back-end.

Questa flessibilità accelera significativamente il time-to-value, in quanto le aziende di e-commerce possono concentrarsi immediatamente su ciò che occorre per offrire un'esperienza omnicanale eccezionale.

Questa flessibilità consente anche alle aziende di e-commerce di scalare ed estendere i servizi secondo le proprie esigenze o preferenze. I picchi che si verificano nell'esperienza front-end (come durante il “Black Friday” o altri eventi ad alto traffico) non influiscono negativamente o bloccano le operazioni back-end.

CAPITOLO 5

Integra facilmente nuove tecnologie

L'architettura headless semplifica l'integrazione di nuove tecnologie e l'estensione delle opzioni d'ordine per adattarsi a nuovi canali e supportare la migliore strategia su misura che soddisfi le esigenze aziendali. Inoltre, i team possono continuare a utilizzare molti dei loro strumenti e sistemi di monitoraggio esistenti e familiari, elemento che rende l'integrazione e l'adozione ancora più semplici.

CAPITOLO 6

Vantaggi relativi ai costi

Abbiamo già discusso del fatto che è più facile e rapido cambiare le soluzioni di e-commerce headless rispetto a quelle monolitiche, con un conseguente significativo risparmio sui costi della manodopera. Tuttavia, esistono ulteriori vantaggi in termini di costi di una piattaforma di e-commerce headless che è importante sottolineare, tra cui un costo totale di proprietà (TCO) inferiore e un aumento delle conversioni.

TCO inferiore

I sistemi di e-commerce headless possono essere implementati come soluzione SaaS basata sul cloud, eliminando la necessità di acquistare e mantenere costosi hardware e l'hosting on-premise. Inoltre, sebbene sia le piattaforme di commerce monolitiche sia quelle headless siano tipicamente basate su licenze, le soluzioni headless in genere si basano sul numero di utenti. Dal momento che il server (in hosting dal fornitore) può supportare un numero illimitato di utenti, l'aggiunta di utenti è semplice e conveniente.

Al contrario, le soluzioni monolitiche di solito hanno un modello di licenza core, che si basa sul numero totale di core dei computer su cui il server può essere eseguito rispetto al numero di utenti che possono essere aggiunti. Ciò può costituire un ostacolo significativo in termini di costi per la scalabilità, poiché per sostenere la crescita è necessario acquistare e mantenere hardware costoso, oltre alle licenze aggiuntive.

Inoltre, i fornitori di soluzioni di e-commerce monolitiche e headless solitamente rilasciano nuove versioni durante tutto l'anno. Con una soluzione headless basata sul cloud, questi aggiornamenti avvengono automaticamente. Tuttavia, con una soluzione monolitica on-premise, le aziende di e-commerce devono dedicare tempo — il che implica anche spendere denaro — a rivedere e riscrivere costantemente elementi del loro codice personalizzato, per garantire che funzioni con le versioni aggiornate. Se non eseguono un aggiornamento, non potranno più accedere al supporto.

Migliori tassi di conversione

La flessibilità e l'agilità intrinseche delle soluzioni di e-commerce headless consentono alle aziende di offrire una customer experience omnicanale unica in vari punti di contatto, tra cui app mobili, negozi online, dispositivi IOT, social media e altre piattaforme di e-commerce. Si è scoperto che questo migliora la customer experience, fattore fondamentale per l'aumento dei tassi di conversione (vale a dire accompagnare i clienti lungo il percorso dell'esperienza di e-commerce).

CAPITOLO 7

Prassi migliori per migrare dall'architettura monolitica a quella headless

Le aziende di e-commerce che desiderano passare da una soluzione di e-commerce monolitica a una headless devono tenere presente le seguenti prassi migliori:

  • Comprendere gli utenti: crea una mappa di tutti i tipi di utenti per capire in che modo gli ordini fluiranno.
  • Comprendere i prodotti: mappa i prezzi dei prodotti, come sono classificati, quali prodotti possono essere personalizzati e dove sono archiviati i dati dei prodotti o i sistemi di gestione delle informazioni sui prodotti (PIM).
  • Comprendere l'ecosistema: analizza come la soluzione di e-commerce headless si posizionerà accanto ai sistemi esistenti nel tuo stack tecnologico, come un CRM. Individua le eventuali altre migliori applicazioni necessarie o desiderate.
  • Comprendere le priorità: individua i flussi di lavoro e i processi che devono essere migrati per primi, quelli che devono essere rivalutati per l'ottimizzazione e quali possono essere affrontati in un secondo momento. Ricordati di analizzare le priorità in base alle variabili.
  • Comprendere la tempistica: crea un lancio realistico basato sulla customer experience, sulla gestione degli ordini, sulla gestione dei fornitori, sulla gestione dell'integrazione, sull'esperienza utente e sull'interfaccia utente. Tutti questi aspetti devono essere approfonditi e tenuti in considerazione nella tempistica.
  • Comprendere i requisiti dei dati: individua quali dati devono essere migrati verso la nuova soluzione di e-commerce headless, dove vengono archiviati e dove risiederanno nella nuova soluzione.

Se scegli un fornitore leader e affidabile, avrai la certezza di ricevere un supporto continuo per l'implementazione (prima, durante e dopo) che ti servirà a trovare il modo più rapido per acquisire valore e massimizzare i risultati e il ROI.

CAPITOLO 8

L'ultima parola

Abbiamo tutti sentito il consiglio “meno è meglio”. Quando si tratta di e-commerce, l'headless è un modo comprovato e potente per tagliare i costi, risparmiare tempo e ridurre la complessità, aumentando al contempo la soddisfazione dei clienti, il vantaggio competitivo e le vendite.

In definitiva, la domanda a cui le aziende di e-commerce che utilizzano ancora una soluzione monolitica devono rispondere non è “dovremmo passare a una soluzione headless?”, ma piuttosto, “possiamo permetterci di non passare a una soluzione headless il più rapidamente possibile?”.

A powerful platform for digital experiences