Vai al contenuto principale

Cos’è un CMS (Content Management System, sistema di gestione dei contenuti)?

Guida rapida alle funzionalità dei CMS.

Indice

Indice

Veloci Insight

Il CMS si sta evolvendo dalla semplice gestione dei contenuti digitali a un sistema più sofisticato e fondamentale per gestire un'esperienza digitale complessiva sui diversi canali, come e-mail, app mobili, social media, siti Web e altro ancora.

Cos’è un CMS? Definizione rapida

Un CMS (Content Management System) consente di creare, gestire e ottimizzare l’esperienza digitale dei clienti.

Nello specifico, un CMS è un’applicazione software che consente agli utenti di collaborare alla creazione, alla modifica e alla produzione di contenuti digitali come pagine web, post di blog, ecc. Il CMS o WCM (Web Content Management System, sistema di gestione dei contenuti web) si è evoluto da semplice strumento per il lancio dei contenuti digitali a un sistema più efficace, essenziale per la gestione dell’esperienza digitale complessiva su diversi canali, ad esempio e-mail, app per dispositivi mobili, social media ecc.

Tutte le soluzioni di base per la gestione dei contenuti web consentono di caricare, scrivere o formattare i contenuti, aggiungere titoli e immagini e svolgere svariate attività di supporto come il SEO. Tuttavia, in un ambiente multi-dispositivo incentrato sull’utente, queste funzionalità non sono sufficienti. Il marketing digitale si è evoluto, ponendo l’accento sull’esperienza dei clienti e integrando applicazioni per dispositivi mobili, Internet delle cose e altri elementi. Tutti questi aspetti dipendono da un sistema di gestione dei contenuti web in grado di separare la gestione dalla presentazione dei contenuti.

Tuttavia, per numerose organizzazioni i CMS non sono più sufficienti, ed è qui che entra in scena la DXP (Digital Experience Platform, piattaforma di esperienza digitale). Seguono una descrizione delle differenze tra CMS e WCM e i motivi per cui una base solida in ambito CMS è essenziale per disporre di una DPX efficace.

 

Quali sono le differenze tra CMS e WCM?

La risposta è molto semplice: non molte.

I termini “Content Management System” e “Web Content Management System” (WCM o WCMS) sono spesso usati in modo intercambiabile e non esiste una chiara definizione a livello settoriale in grado di distinguerli chiaramente.

CMS fa normalmente riferimento alla creazione, alla modifica e alla gestione dei contenuti, mentre WCM include tutti questi aspetti e la gestione dei siti web. Tuttavia, fare riferimento al termine utilizzato dal vendor non è sufficiente e dovrai comunque analizzare attentamente le varie soluzioni per scoprirne tutte le caratteristiche.

 

Principali funzionalità di una soluzione CMS/WCM

Seguono alcune caratteristiche importanti di una soluzione di gestione dei contenuti.

  1. Gestione dei contenuti: in che modo, e con che facilità, puoi creare, modificare, pubblicare e gestire i contenuti web, inclusi testi, immagini, video e audio?
  2. Presentazione: i clienti utilizzano diversi dispositivi e nessuna organizzazione di marketing può occuparsi dell’ottimizzazione di ogni singolo post di blog o pagina di catalogo per adattarli ai formati per laptop, tablet e smartphone. In effetti, i contenuti vengono creati una sola volta e, in seguito, la soluzione CMS adatta automaticamente la presentazione per il dispositivo in uso.
  3. Integrazione: la soluzione è olistica, come Sitecore Experience Platform, o fa affidamento sulle API per collegare i contenuti alle altre applicazioni (ad esempio strumenti CRM e ERP) e alle piattaforme esterne essenziali come Facebook? Le API richieste sono disponibili?
  4. Commercio: un aspetto essenziale dal punto di vista dell’integrazione è la possibilità di collegare una presentazione di marketing personalizzata ai propri sistemi di commercio digitale. Senza questa integrazione, infatti, non è possibile gestire il “customer journey”.
  5. Personalizzazione: è possibile dirigere i contenuti pertinenti ai visitatori unici in base alle caratteristiche e all’ubicazione degli utenti, o persino singolarmente in base alle interazioni precedenti con il marchio?
  6. Dati analitici: una volta pubblicati i contenuti, sappiamo se qualcuno li sta leggendo? E, una volta letti, cosa fanno gli utenti? La visibilità dei dati sulle prestazioni è molto importante per ottimizzare i propri sforzi e definire il ROI.
  7. Governance: riesci a ritrovare i contenuti dopo averli pubblicati? Sei in grado di verificare attentamente chi è autorizzato ad approvare, modificare, pubblicare o eliminare i contenuti? Puoi determinare quando i contenuti non sono più utili?
  8. Supporto multilingue: i contenuti vengono tradotti in diverse lingue e pubblicati a livello globale? La soluzione supporta questa funzionalità?
  9. Scalabilità, prestazioni e stabilità: la soluzione è affidabile dal punto di vista tecnologico e in grado di crescere di pari passo con le esigenze della tua organizzazione? Un’opzione possibile è il ricorso a un sistema di gestione dei contenuti sul cloud.
  10. Formazione/supporto da parte del vendor: con le soluzioni WCM che diventano sempre più complesse, con prospettive in costante crescita, la maggior parte dei team ha bisogno di supporto per familiarizzarsi con le diverse funzionalità oltre un livello di base.

A powerful platform for digital experiences